Questo itinerario permette di scoprire tutti i segreti di Parma Città Creativa UNESCO e Capitale Italiana della Cultura per il 2020.

Parma è uno scrigno di capolavori d’arte, ma anche un tempio della gastronomia italiana, una vera capitale artistica e culinaria.

Visita guidata di un caseificio alla scoperta del Parmigiano Reggiano.

Il nostro itinerario inizia con la visita di un caseificio, per conoscere tutte le fasi di produzione del re dei formaggi: il Parmigiano Reggiano.
Partiremo dalla sala di produzione, dove le numerose caldaie di rame, sotto l’attento controllo del mastro casaro, lavorano lentamente per coagulare il latte e trasformarlo in formaggio. Proseguiremo poi la visita nella sala del salatoio. Qui, in apposite vasche, ogni forma viene immersa in una soluzione di sale e acqua. Infine ci lasceremo stupire dalla sala della stagionatura, dove centinaia di forme riposano e si asciugano, pronte per la verifica dall’esperto che imprimerà su ognuna il famoso marchio di qualità.
Al termine della visita metteremo in pratica quanto appreso apprezzando le sfumature di sapore grazie ad una meritata degustazione.

Visita guidata del centro storico di Parma

Il pomeriggio è invece dedicato alla visita guidata del centro storico di Parma, sempre accompagnati da una guida turistica qualificata.
La visita avrà inizio da Piazza Garibaldi, all’incrocio degli antichi cardo e decumano della città romana. Su questa grande piazza affacciano il Duecentesco Palazzo Comunale e il Palazzo del Governatore modificato nel Settecento dall’architetto francese Alexandre Petitot.
La passeggiata proseguirà verso Piazza Duomo, dove si trova il prezioso Battistero ottagonale, considerato una delle vette dell’arte medievale in Italia.
Seguirà la visita dell’interno della Cattedrale, intreccio tra romanico e rinascimento, dove incontreremo due capolavori assoluti, la “Deposizione” dell’Antelami e la cupola affrescata da Antonio Allegri, detto il Correggio.
Si prosegue verso il Palazzo della Pilotta, il più importante polo museale della città, per visitare il Teatro Farnese, opera lignea realizzata per volontà del duca Ranuccio Farnese nei primi anni del Seicento su progetto di Gian Battista Aleotti.
La nostra visita si concluderà poco distante, di fronte al Teatro Regio, tempio della tradizione operistica italiana.